CASE POPOLARI, PREIONI: NUOVI REQUISITI A TUTELA DI GENITORI SOLI E DI CHI VIVE DA ALMENO 15 ANNI IN PIEMONTE

La nuova legge sulle case popolari prevede nuovi requisiti per l’assegnazione delle case: un maggior punteggio per chi vive in Piemonte da 15, 20, 25 anni e per chi è un genitore solo con figli minori.
Una legge all’insegna della legalità perché dà una stretta a quei “furbetti “che si fanno assegnare la casa popolare ma poi possiedono auto di lusso o case all’estero. Chi non appartiene a uno Stato europeo dovrà avere il permesso di soggiorno e un lavoro regolare. E se uno ha occupato una casa popolare non potrà entrare nelle graduatorie per dieci anni.

MARIN E PREIONI: DISABILITA’ E’ NOSTRA PRIORITA’, ECCO IL REGISTRO CONTRO LE BARRIERE ARCHITETTONICHE

La disabilità è sempre stata una priorità della Lega, un tema sul quale ci si batte da anni, infatti siamo stati i promotori del Ministero per le Disabilità. Oggi è stata approvata in Consiglio regionale la nuova legge proposta dal consigliere leghista Valter Marin per incentivare l’abbattimento delle barriere architettoniche. L’utilizzo degli spazi e dei mezzi pubblici è un diritto di tutti a prescindere dalle proprie condizioni psico-fisiche e questo diritto, sancito dalla Costituzione dai principi di uguaglianza e pari dignità di tutti i cittadini, non deve trovare impedimenti.

PREIONI: POLITICHE GREEN SBANDANO A DANNO DELLE NOSTRE IMPRESE. TRANSIZIONE DEVE ESSERE PIU’ GRADUALE E CAUTA

“La svolta green non può essere fatta sulle spalle del nostro ceto medio e della manifattura. Siamo consapevoli del cambiamento climatico in atto, ma una conversione all’elettrico così repentina è assolutamente da rivedere”. Lo ha dichiarato Alberto Preioni, capogruppo delle Lega, nel corso del Consiglio regionale aperto sulla crisi delle imprese. Lo stop al motore endotermico entro il 2035, rappresenta un danno irreversibile alle nostre aziende. Il governo deve fare in modo che certe decisioni vengano ridiscusse. Poche aziende potranno convertirsi.

SONO TUTTI LEGHISTI I RECORDMAN DI PRESENZE IN CONSIGLIO REGIONALE NEL 2023

I recordman di presenze in Consiglio regionale sono tutti leghisti. Il capogruppo Alberto Preioni, il presidente dell’Aula, Stefano Allasia e i consiglieri Federico Perugini, Gianluca Gavazza e Matteo Gagliasso non hanno mancato nemmeno una seduta del Consiglio regionale del Piemonte nel corso di tutto il 2023. È quanto emerso dal bilancio di fine anno dell’attività dell’Aula di Palazzo Lascaris.
In tutto ci sono state 62 sedute e 3157 votazioni.

GRUPPO LEGA: UN 2023 CHE DISEGNA IL PIEMONTE DEL FUTURO. CONFERENZA DI FINE ANNO

Il Piemonte nel 2023 ha preso velocità. È l’anno in cui gli obiettivi della Lega alla guida della maggioranza di questo governo regionale hanno preso forma. Progetti che guardano al futuro della nostra Regione come l’edilizia sanitaria, la città dell’aerospazio, le hydrogen valleys rappresentano un progresso che si accompagna alla tutela della nostra terra e delle sue specificità. L’approccio di questa amministrazione infatti è teso alla coesione dei territori ed è attento alle zone periferiche e montane, per questo sosteniamo le nostre filiere produttive che se ben valorizzate possono diventare volano dell’economia.

BILANCIO, PREIONI E IL GRUPPO CONSILIARE: APPROVATA MANOVRA DA 150 MLN A TUTELA DELLE FASCE DEBOLI E DELLO SVILUPPO

Approvata variazione di bilancio da 150 milioni. “Misure che confermano l’attenzione della Lega verso il welfare, sostengono i Comuni e volgono lo sguardo ad azioni di sviluppo”, commenta il capogruppo Alberto Preioni. Si tratta di una manovra con stanziamenti importanti per l’edilizia sanitaria, i trasporti, i servizi per i più fragili, il diritto allo studio, la cultura e lo sport. Finanziate anche due innovative iniziative volute dalla Lega: i Veterinari sociali e gli Ambulatori sociali di oculistica.