PROVINCIA DEL VCO

PREIONI: “DALLA REGIONE 800MILA EURO PER IL DISTRETTO DEI LAGHI, SEGNALE DI MASSIMO SFORZO PER IL TURISMO”

“Crediamo nel valore del Distretto turistico dei laghi, che in Piemonte è quello che fa registrare i numeri più alti. Quest’anno, grazie al lavoro della Lega a Torino, il contributo regionale ha sfiorato gli 800mila euro, un aiuto straordinario per far fronte all’emergenza pandemica che ha di fatto bloccato il nostro turismo, colpendolo in maniera durissima”. Lo ha dichiarato il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, al termine della riunione dei soci del Distretto Turistico dei laghi Maggiore, d’Orta, di Mergozzo e Valli Ossola al Tecnoparco, nel corso della quale è stato confermato l’aumento, dal 9% al 40%, della partecipazione societaria da parte della Regione.

“Un Distretto – ha ribadito Preioni – che dunque è oggi più forte economicamente e che potrà pertanto influire maggiormente sulle dinamiche turistiche del Vco e alto Novarese, attirando vacanzieri sui nostri laghi e sui nostri monti, che nulla hanno da invidiare alle migliori bellezze paesaggistiche a livello internazionale. I nostri territori – ha concluso il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte – hanno bisogno oggi più che mai di una regia come quella del Distretto, in grado di concertare le soluzioni migliori e gli eventi da offrire a chi ci sceglie come mèta delle proprie vacanze, in stretta collaborazione con gli operatori locali”.

 

PREIONI: “DAL PNRR 9,3 MILIONI PER IL VCO: STIAMO INIZIANDO A RACCOGLIERE I FRUTTI DEL LAVORO DI CENSIMENTO SUI TERRITORI”

“Il grande censimento partito dal basso che ha coinvolto l’intero Piemonte, recependo le volontà territoriali e dei Comuni in relazione alle opere strategiche e non solo ritenute necessarie, comincia a dare i suoi primi frutti e, di conseguenza, iniziano ad arrivare ottime notizie per il Vco e per la regione, con finanziamenti importantissimi che serviranno a far ripartire le nostre amministrazioni e le nostre comunità dopo lo stop imposto dalla pandemia”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando gli oltre 9,3 milioni di euro in arrivo a 25 Comuni del Vco dai fondi europei del Pnrr.

“Risorse significative – dice Preioni – che sì aggiungono a quelle già messe in campo dall’amministrazione regionale a trazione Lega e che spengono definitivamente qualsiasi polemica. Tra i progetti finanziabili nel Vco ci sono infatti una trentina di interventi concreti, dalla messa in sicurezza di strade a lavori nelle scuole, dal miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici pubblici a opere per contenere i rischi idrogeologici – sottolinea Preioni – che saranno in grado di migliorare l’assetto complessivo della nostra provincia e la qualità della vita delle persone che vi abitano. Il nostro impegno per il territorio – conclude poi Preioni – non si ferma qui”.

Nella nota si evidenzia come in Ossola arriveranno circa 4 milioni e 800mila euro (di cui quasi 2 milioni e mezzo per tre interventi a Domo); 2 milioni e 600mila euro invece la cifra destinata all’area del Verbano, dove spicca il finanziamento di 800mila euro a Cannero; quasi 2 milioni, infine, nel Cusio (di cui 615mila a Omegna).

PREIONI: “400MILA EURO PER IL COMPLETAMENTO DEL PALAZZETTO DI GRAVELLONA. LA LEGA AL LAVORO PER MANTENERE UN’ALTRA PROMESSA”

“Palasport di Gravellona Toce: altra promessa che stiamo mantenendo, tra breve la Paffoni Fulgor potrà giocare in una struttura degna di questo nome”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando il passaggio in giunta dei 400mila euro del nuovo accordo di programma. Uno stanziamento da parte dell’amministrazione regionale a maggioranza Lega che permetterà il completamento dei lavori della struttura tocense, che fungerà da palazzetto provinciale. I 400mila euro serviranno in parte per la sistemazione dell’area esterna, ma anche per seggiolini e impianto audio video.

“Ringrazio il governatore Cirio che si era impegnato con la comunità locale e il gruppo Lega, in testa il nostro assessore Fabrizio Ricca, che sta lavorando per il raggiungimento dell’obiettivo – ha detto Preioni –. Mi ritengo molto soddisfatto perché l’opera era stata pensata nel 2003, per cui è giunto davvero il momento che vada a compimento senza ulteriori ritardi e tentennamenti. Si tratta di un impianto fondamentale per il futuro, dal quale dipende la possibilità di fare pallacanestro, e non solo, sul nostro territorio negli anni a venire”.

“Lo sforzo della Regione Piemonte nel cercare di implementare le risorse utili al completamento del Palasport è stato significativo – ha aggiunto Preioni – ma ciò nonostante fortemente voluto, perché si è riconosciuta l’importanza di una struttura che, per le sue qualità, si candida ora a divenire punto di riferimento per lo sport di alto livello dell’intera provincia del Verbano Cusio Ossola. Si va a colmare un vuoto e, soprattutto, si dà una casa alla Paffoni Fulgor, che finalmente potrà affrontare le stagioni di basket nel migliore dei modi. Consegnare le chiavi del nuovo Palasport all’amministrazione comunale di Gravellona – conclude Preioni – sarà ulteriore conferma che la politica della Lega è fatta di azioni concrete che resteranno nel tempo a disposizione della collettività”.

PREIONI: “DAL PNRR 2,8 MILIONI DI EURO PER IL VCO: UNA PRIMA RISPOSTA CONCRETA ALLE POLEMICHE DELLA SINISTRA”

2,8 milioni di euro per i Comuni del Vco, nell’ambito del Pnnr Piemonte. Soddisfazione per il pacchetto messo in campo dalla Regione, dopo la notizia che sono in arrivo i primi fondi europei del Piano nazionale di ripresa e resilienza, viene manifestata in una nota dal presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte, Alberto Preioni.

“L’ammontare della cifra deliberata dalla giunta regionale – dice Preioni – è la prima risposta concreta alle polemiche sollevate dal Pd ma, soprattutto, l’ennesima dimostrazione di un’amministrazione piemontese, quella attualmente in carica a maggioranza Lega, che non si dimentica di nessuno e che potenzia ulteriormente gli investimenti già fatti nei confronti dei territorio. Per quanto riguarda il Vco – sottolinea Preioni –in questa prima tornata di Pnnr saranno 15 gli interventi riguardanti opere pubbliche, sicurezza idrogeologica e riqualificazione urbana, energetica e infrastrutturale. Insieme al territorio abbiamo lavorato per mesi alla definizione delle opere da realizzare – conclude Preioni – e ora i sindaci, grazie a queste ingenti risorse, potranno finalmente mettervi mano”.

La prima tranche del nuovo pacchetto di investimenti sblocca 1,2 milioni da destinarsi al liceo Gobetti di Omegna per il completamento dell’auditorium. Della seconda linea fanno parte 160mila euro per il recupero funzionale del complesso di Villa Renzi Cresconi a Villadossola, 95mila per la realizzazione di marciapiedi in località Cosasca a Trontano, 80mila per il rifacimento di strade e tratti di fognature e acquedotti a Premosello Chiovenda, sempre 80mila euro per il progetto di ampliamento e adeguamento igienico sanitario del cimitero di Orasso in Valle Cannobina, 78mila per la riqualificazione della viabilità, con recupero dell’area urbana Chiesa del Piaggio a Villadossola, 75mila per la realizzazione della strada comunale all’Ariola di Masera, 70mila per la manutenzione straordinaria e l’adeguamento marciapiedi, parcheggi ed energetico al Municipio di Cossogno, 40mila per il ripristino del manto stradale e l’incremento della sicurezza della viabilità a Quarna Sopra, 35.500 euro per la manutenzione straordinaria di strade nel Comune di Trasquera, 30mila per interventi di recupero pavimentazioni esistenti e della strada comunale nel centro storico di Piedimulera e 10mila per il consolidamento della rampa stradale per l’accesso alla piazza del Municipio di Quarna Sotto. La terza tranche, infine, prevede l’erogazione di oltre 845mila euro ai Comuni colpiti dalle alluvioni del 2019 e del 2020, in attesa delle risorse dovute dal Dipartimento della Protezione civile, per far fronte alle necessità di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Le risorse vanno a finanziare tre interventi nei Comuni di Druogno, Verbania e Valstrona.

PREIONI: “L’AGRICOLTURA DI MONTAGNA, SETTORE DELL’ECCELLENZA DELL’OSSOLA CHE VA SOSTENUTO E RAFFORZATO”

“È stata l’occasione per fare il punto della situazione sul’agricoltura di montagna, sul vitivinicolo e sul lattiero caseario dell’Ossola, un sistema che dà lavoro a tante persone, famiglie che da generazioni gestiscono le loro stalle e i loro animali, ora affiancate dalle nuove leve, e che rappresenta da sempre l’eccellenza dell’economia montana. Gli agricoltori, i pastori e gli allevatori meritano tutta l’attenzione possibile e in questo senso il gruppo Lega Salvini Piemonte è da sempre al loro fianco. La sfida da vincere è quella di continuare a preferire il nostro vino, il nostro latte e i nostri formaggi dop. Servono azioni concrete e mirate per salvaguardare un comparto che è fiore all’occhiello di tutto il Paese, con 27mila stalle, 800mila persone occupate, una parte delle quali nel nostro Piemonte e un fatturato annuo di circa 16 miliardi, ma che troppo spesso viene dimenticato ed è oltretutto stato messo a dura prova dall’emergenza pandemica che ha fatto lievitare i costi delle materie prime. Un reticolo di piccole e medie aziende a rischio di scomparsa. Occorre quindi sostenere sia il vitivinicolo sia il lattiero caseario dell’Ossola e individuare i temi fondamentali di sostegno e promozione, dalla stalla alla tavola. La Lega c’è e darà il suo contributo”.

Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, a margine della visita in Ossola che l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa ha compiuto nelle principali realtà del settore vitivinicolo e del lattiero caseario e in particolare nell’Azienda agricola “Giannoni” a Piedilago di Premia, con due ragazzi che rappresentano il futuro dell’”agricoltura eroica” di montagna, alla Latteria di Crodo “un’eccellenza del territorio” e, sempre a Crodo, alla Scuola agraria “Fobelli” che forma i nostri ragazzi e quelli di tutto il Piemonte, dai Produttori agricoli ossolani che col frumento hanno portato il vino, il Prunent ma non solo, a essere finalmente conosciuto fuori dai confini della nostra provincia, a Masera per il progetto Wine House in Villa Caselli a parlare con l’amministrazione sempre di vino e affini, a Beura per il progetto “CReDA” e a discutere di certificazione del cibo e presso l’azienda “Stella Portea”, altra eccellenza della bassa Ossola, che fa numeri importanti nel mondo del latte producendo tra l’altro un ottimo gorgonzola. “Ho accolto con piacere l’invito dell’amico Alberto tornando di nuovo nella valle per far sentire la nostra vicinanza. Abbiamo ascoltato le criticità, ma soprattutto visto tanti progetti interessanti”, aggiunge Protopapa.

“I MONDIALI 2022 DI SKYRUNNING IN OSSOLA SARANNO UNA BOCCATA D’OSSIGENO PER L’ECONOMIA E IL TURISMO SPORTIVO”

“I campionati mondiali di Skirunning in Ossola saranno una botta di energia benefica per tutto il Vco e, in particolare, per il comprensorio sciistico di San Domenico, della Valle di Bognanco e della Val Formazza. Situate in uno spettacolare anfiteatro alpino circondato da vette innevate di 4.000 metri, le località selezionate saranno il luogo perfetto per ospitare le gare. Per raggiungere l’obiettivo, che darà ossigeno all’economia di montagna portando nel nostro territorio sportivi e turisti provenienti da ogni parte del mondo, l’amministrazione regionale ha fatto la sua parte fino in fondo. Ringrazio per questo tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento dell’obiettivo, dal formazzino d’adozione Gianluca Barp, all’assessorato piemontese allo Sport per il lavoro prodotto all’interno del Comitato che ha sostenuto la candidatura delle nostre terre. Abbiamo bisogno di vetrine internazionali come queste per superare i danni prodoti dall’emergenza pandemica e disegnare un domani più sereno per le nuove generazioni”.

Lo dichiara Alberto Preioni, presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte, esprimendo soddisfazione per la notizia che l’anno prossimo toccherà all’Ossola ospitare l’evento mondiale di Skyrunning, in programma il 9-11 settembre 2022.

PREIONI: “IL BRONZO OLIMPICO DI LONGO BORGHINI PORTA UN PO’ DI VCO IN ORIENTE E NEL MONDO”

Soddisfazione per il bronzo olimpico ottenuto dalla ciclista di Ornavasso Elisa Longo Borghini nella prova su strada viene manifestata dal presidente gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, che in una nota sottolinea le straordinarie doti atletiche e mentali dimostrate ancora una volta della sportiva ossolana. “La medaglia di Tokyo – commenta Preioni – è una gioia per tutto il Verbano Cusio Ossola, che si conferma terra di ciclisti, e il giusto riconoscimento per una sportiva che, grazie ai suoi sacrifici quotidiani, ha già portato in tante altre occasione il nome del nostro territorio nel mondo. Ringrazio Elisa Longo Borghini a nome di tutto il gruppo Lega Salvini Piemonte – sottolinea Preioni – augurandole di poter ottenere in carriera altri importanti successi. Questo bronzo olimpico – conclude Preioni – porta un po’ di Vco in Oriente”.

PREIONI: “CON LA CONSEGNA DEL DRAPO’ L’IDEALE ABBRACCIO A STRESA DI UNA REGIONE CHE MAI TANTO HA FATTO PER IL VCO”

“Nella consegna del Drapò ai sindaci del Verbano Cusio Ossola abbiamo assistito alla festa di tutti i piemontesi, che nella loro bandiera ritrovano lo spirito di comunità, l’identità e le virtù che hanno fatto grande la nostra regione. Una cerimonia che non a caso si è tenuta a Stresa, una città che ancora vive nello spirito della sua comunità il dolore per l’immane tragedia della funivia del Mottarone. Una sofferenza che abbiamo voluto onorare con un minuto di silenzio, nell’ideale abbraccio dell’intera Regione a una terra in lutto. Una Regione che mai come in questi due anni di amministrazione a trazione Lega ha dimostrato di avere a cuore i destini del Vco. Un territorio ricco di peculiarità un tempo ignorate e che oggi sono state messe al centro di un’agenda politica che le vuole valorizzare al meglio, come dimostra la legge che ne ha riconosciuto la specificità montana. Un provvedimento di cui mi onoro di essere l’ispiratore, soprattutto perché ci ha restituito i milioni di euro generati dai canoni idrici, risorse certe che hanno scongiurato il default della nostra provincia. Anche la vicenda del punto nascite domese è la riprova di quest’attenzione costante: in 72 ore abbiamo sgomberato il campo da qualunque fraintendimento, ottenendo dall’assessorato alla Sanità il chiaro mandato di una sua attivazione al 100 per cento. Fatti che non si possono ignorare. A meno che non si voglia nascondere la verità per piccino calcolo elettorale, nel tentativo di arrabattare un po’ di consenso arrivando a strumentalizzare persino i nostri figli”.

Lo dichiara in una nota il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, presente a Stresa alla cerimonia per la consegna del Drapò ai sindaci del Vco.

PREIONI E CAROSSO: “LA REGIONE AIUTA LE ATTIVITA’ DEL MOTTARONE CHE HANNO SUBITO LE CONSEGUENZE DELL’INCIDENTE DELLA FUNIVIA”

La Regione sosterrà le attività del Mottarone che in seguito all’incidente della funivia dello scorso 23 maggio stanno tuttora subendo ripercussioni negative. Si tratta di una decina di partita Iva in tutto, tra alberghi e ristoranti, che di fatto dall’indomani della tragedia hanno diminuito gli introiti in maniera consistente, subendo un duro contraccolpo economico e d’immagine. “Proprio oggi ho avuto modo di incontrare i titolari di alcune delle attività turistico ricettive operanti sul Mottarone – dichiara il vicepresidente della Regione, il leghista Fabio Carosso -. L’impegno mio, del governatore Alberto Cirio e dell’assessore Vittoria Poggio, è quello di erogare al più presto dei contributi a fondo perduto a sostegno di queste realtà duramente colpite a seguito della tragedia”.

“Non potevamo lasciare soli gli imprenditori turistici che operano in vetta e che erano già sofferenti per l’emergenza Covid – commenta il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni – e per questo anche su mia proposta è stato concordato col governatore Cirio di mettere a loro disposizione contributi a fondo perduto che vadano a compensare almeno in parte le perdite. Un aiuto a chi, suo malgrado, si trova costretto da due mesi e mezzo a questa parte a lavorare in condizioni oggettivamente molto difficili. Il Mottarone – sottolinea Preioni – è uno dei luoghi più frequentati dai vacanzieri che arrivano nel Vco e per questo mi auguro che una volta che la magistratura avrà terminato il proprio compito gli sia consentito un pieno e rapido ritorno alla normalità. La recente riapertura di Alpyland – conclude Preioni – è una notizia che va in questa direzione”.

“BENE UNA REGIA CONDIVISA PER LE PROVINCE AD ALTA VOCAZIONE MONTANA DEL VCO, DI SONDRIO E DI BELLUNO”

“La nascita di una regia condivisa tra le province di Vco, Sondrio e Belluno è un bene per i nostri territori di montagna che oggi più che mai necessitano di dar vita a progetti concreti e strategie unitarie per non restare ai margini. Chi vive a Varzo, ad Aprica o a S. Pietro di Cadore deve potersi finalmente sentire cittadino di serie A, proprio come chi abita nei centri più grandi e per ottenere questo risultato, fare sistema tra enti che condividono le problematiche simili è forse l’unico sentiero percorribile. Il lavoro da fare nelle nostre montagne è tanto, dalla manutenzione delle strade al sostegno all’agricoltura, ai pastori e agli allevatori, dalla pulizia degli alvei dei fiumi al recupero dei vecchi borghi abbandonati. Serve questo e molto altro e serve soprattutto disegnare il futuro insieme. Il patto siglato tra le tre province di Piemonte, Lombardia e Veneto è dunque un segnale positivo che non posso non cogliere e pertanto, quale rappresentante della Regione per il Vco, offro sin d’ora la mia piena disponibilità e quella del gruppo Lega per favorirne la crescita e lo sviluppo”.

Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, esprimendo “profonda soddisfazione” verso il neo costituito coordinamento delle province interamente montane. Preioni sottolinea le battaglie vinte dalla Lega a Torino a favore proprio dei territori montani, come per esempio quella storica sui canoni idrici che ha portato e porterà per sempre alla Provincia del Vco milioni di euro con cui l’ente ha pagato fornitori che aspettavano soldi da anni e messo mano a una serie di interventi importanti, come per esempio la manutenzione delle strade e il taglio della vegetazione incolta. E sempre Preioni ribadisce anche la necessità di “portare a casa” il potenziamento dell’asse del Sempione, ovvero la porta che metterà in collegamento Genova con Rotterdam. “Un corridoio ferroviario – conclude – che garantirebbe enormi ricadute economiche su tutto il Piemonte e il nord Italia, una battaglia targata Lega che vogliamo vincere”.

PREIONI: “CANTIERI SULLE STRADE DEL VCO: HO SCRITTO AD AUTOSTRADE PER L’ITALIA E ANAS PER APPOGGIARE LA PROTESTA DI SINDACI E OPERATORI TURISTICI”

“Ho scritto ai vertici di Autostrade per l’Italia e ad Anas per sollecitare la chiusura dei cantieri che frenano le famiglie che vogliono venire a trascorrere il fine settimana o le vacanze nel Verbano Cusio Ossola. Servono risposte rapide e tempi certi per consentire ai turisti di poter scegliere il nostro territorio senza impedimenti di alcun genere”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando l’intervento con cui il numero uno dell’Ascom provinciale Massimo Sartoretti ha puntato il dito contro i troppi cantieri aperti in superstrada e sulla A26. “Le parole di Sartoretti – dice Preioni – hanno rimesso in luce una situazione di disagio reale, sulla quale è necessario porre dei correttivi in tempi brevi. La stagione estiva è partita e anche la Lega, vale sottolinearlo, ha raccolto in queste settimane le lamentele degli operatori turistici seriamente preoccupati per il loro futuro. Posto che il sistema stradale è importante ovunque – spiega Preioni – lo è ancor di più in un territorio morfologicamente complesso come il nostro e per questo motivo ritengo sia indispensabile che Autostrade per l’Italia e Anas intervengano per consentire una viabilità sicura ed efficiente agli automobilisti in entrata e in uscita dal Vco. I disagi attuali frenano il settore del turismo, il più colpito dalla pandemia, che è trainante per la nostra provincia. Chi vuole recarsi verso i laghi e le valli paga uno scotto che, dopo le chiusure forzate del Covid, non possiamo più permetterci. Ai responsabili di Autostrade per l’Italia e a quelli di Anas – conclude Preioni – chiedo pertanto di velocizzare le operazioni che stanno compiendo lungo le strade del Vco e di chiudere quanto prima tutti i cantieri aperti”.

MALTEMPO IN OSSOLA, PREIONI: “SONO IN CONTATTO CON I SINDACI E HO SUBITO ALLERTATO LA REGIONE”

“E’ in corso un monitoraggio costante della situazione, di cui seguiamo attentamente l’evolversi. Sono in contatto coi sindaci dell’Ossola, e in particolare con quelli di Crodo e Formazza, e ho allertato sia il presidente della Regione Alberto Cirio sia l’assessore alla Protezione civile Marco Gabusi. Stiamo predisponendo una legge per incentivare ed efficientare la pulizia degli alvei dei fiumi e anche un vademecum semplice e operativo ad uso dei nostri amministratori che si trovano alle prese con queste vere e proprie bombe d’acqua, affinché possano avere strumenti per agire subito, perché il tema della pulizia degli alvei, che sta a monte di tutto ciò, è assolutamente prioritario ed essenziale per il Vco. L’amministrazione piemontese e il gruppo Lega sono disponibilissimi a confrontarsi con il Comune di Vogogna e con quelli interessati allo scopo di arrivare alla soluzione delle pulizie e delle arginature degli alvei. In qualità di rappresentante del territorio a Torino sono pronto a fare la mia parte fino in fondo e a convocare le riunioni, carte alle mano, utili alla risoluzione di problemi di natura tecnica che non sono affatto semplici. La battaglia è assai complicata ma importante, perché purtroppo fenomeni atmosferici come quelli odierni sono e saranno sempre più frequenti”.

Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando l’ondata di maltempo che ha investito l’Ossola e, in particolare, le valli Formazza e Antigorio, dove i danni alle infrastrutture sembrano ad una prima stima ingenti.

 
 
 

RECORD DI RICHIESTE DI VOUCHER VACANZE PER IL LAGO MAGGIORE: “UNA BELLA NOTIZIA SULLA STRADA DELLA RIPRESA”

“Il record di richieste per il voucher vacanze sul lago Maggiore è una bella notizia per il territorio che, grazie agli sforzi dell’amministrazione regionale che ha rifinanziato il bonus con 1,5 milioni che si sono aggiunti ai 5 già stanziati e del nostro assessore Vittoria Poggio, potrà così superare le difficoltà create dalla pandemia ed essere strumento utile alla ripresa del turismo”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando il superamento di quota 40mila ticket venduti nella nostra regione. “Una boccata di ossigeno e un’iniezione di fiducia per il Vco e per tutte altre aree del Piemonte – dice ancora Preioni – che non potrà che fare bene agli operatori del settore alle prese con il periodo storico più difficile dal dopoguerra a oggi. I numeri fatti registrare sin qui dal lago Maggiore sono la conferma che il nostro territorio, ricco di acqua ma anche di splendide montagne, è uno tra i più appetibili di tutto il Paese. I turisti che grazie al voucher giungeranno qui per prendersi qualche giorno di meritata vacanza dopo lo stress del lockdown – prosegue Preioni – troveranno ad accoglierli albergatori, ristoratori e professionisti forgiati da generazioni, che garantiranno loro un soggiorno in totale sicurezza e serenità. La collaborazione tra pubblico e privato dà risultati concreti ed è per questo una delle chiavi per vincere le sfide che ci attendono. In tal senso – conclude Preioni – l’operato dell’amministrazione regionale a trazione Lega è da considerarsi esempio virtuoso da seguire in tutta Italia”.

PREIONI: “VCO E NOVARESE VOGLIONO SALIRE SUL RIVIERA EXPRESS. SIAMO PRONTI A FARE LA NOSTRA PARTE”

“Mi auguro che il progetto Riviera Express possa diventare realtà, perché iniziative come queste sono certamente in grado di rilanciare il turismo, forse il settore più colpito dalla pandemia, in un’ottica di mobilità sostenibile”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, commentando la candidatura di Verbania quale sede del gruppo di lavoro che studierà le ipotesi operative per rilanciare il convoglio notturno che collegherebbe il sud della Francia con Svizzera e Germania, passando per l’Italia, il Vco e il novarese.

“Con oltre 900mila presenze annue di turisti – commenta Preioni – Verbania si merita certamente una vetrina così prestigiosa, come gli altri centri piemontesi interessati e tra questi Domodossola e Arona. Il gruppo Lega si mette a disposizione per il raggiungimento dell’obiettivo – aggiunge Preioni – convinto che un simile progetto possa rivolgersi non soltanto al trasporto turistico su rotaia, ma anche a quello delle merci con convogli misti”.

PREIONI: “L’HYDROCHEM DI PIEVE VERGONTE CHE RINASCE E’ OSSIGENO PER TUTTO IL VCO”

Soddisfazione per la presentazione ufficiale dei lavori che hanno consentito alla Hydrochem di Pieve Vergonte di rimettere in funzione gli impianti che produrranno cloro e idrossido di potassio, dopo due anni di interventi costati 45 milioni di euro, viene espressa in una nota dal presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni. “Si tratta di un traguardo – dichiara Preioni – importante per la comunità dell’Ossola, per le molte famiglie pievesi e non soltanto le cui sorti erano legate al futuro dello stabilimento e per tutta la provincia del Vco. Un obiettivo che è stato raggiunto a compimento di un iter lungo e complesso che ha visto impegnate tutte le componenti politiche, a partire proprio dalla Lega che con il senatore Enrico Montani si era battuta a Roma, insieme alle parti sociali. Per una volta il sistema Vco ha funzionato in una logica di miglioramento del nostro territorio. I nuovi impianti della fabbrica chimica ossolana passata dai tedeschi di Icig al gruppo novarese Esseco – prosegue Preioni – rappresentano oggi una boccata d’ossigeno e una spinta per l’economia del Vco messa a dura prova dalla pandemia, valutato che danno impiego a circa 100 operai più l’indotto. La Lega resta al fianco dei lavoratori – conclude Preioni – e seguirà da vicino l’evoluzione del sito di Pieve, mettendo a disposizione qualora ve ne fosse bisogno le professionalità del gruppo che opera in Regione e quelle a livello nazionale e locale”.

PREIONI: “DALLA REGIONE AZIONI CONCRETE CONTRO LA POVERTA’, CRESCIUTA A CAUSA DELLA PANDEMIA”

“La giornata odierna è dimostrazione di quanto la Regione tenga alle politiche sociali e intenda sostenerle in ogni modo nei territori, attraverso azioni concrete e nuovi interventi mirati”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, al termine della visita che l’assessore Chiara Caucino ha compiuto oggi in Ossola. E’ stata l’occasione per incontrare amministratori locali, fare il punto della situazione alla luce dell’emergenza socio-economica e prendere contatto con alcune realtà eccellenti della zona e tra queste il villaggio Sisma, la “Manifattura” di Domodossola, il Ciss Ossola e l’Anffas, Onlus che si occupa di persone disabili.

“Lo sforzo dell’amministrazione regionale attualmente in carica – ha detto Preioni – è quello di sostenere con azioni concrete e efficaci ogni forma di povertà e in particolare quelle nuove, in aumento a causa della pandemia. Vogliamo dignità e decoro abitativo per tutte le famiglie che hanno una fragilità e per far ciò si stanno creando le condizioni per rimettere ogni casa popolare disponibile nella condizione di essere ospitale per una famiglia o un singolo che ne abbia diritto. In questa direzione è stato comunicato oggi dall’assessore Caucino che in tutto il Piemonte sono previsti interventi per rimettere sul mercato quegli immobili che risultano inagibili per manutenzioni mai fatte. Per quanto riguarda il terzo settore – ha aggiunto Preioni – dobbiamo essere in grado di assicurare salute e benessere per tutti, in particolare verso i più deboli perché soltanto così si ridurranno le disuguaglianze”.

In relazione all’Ossola Preioni ha poi sottolineato come si tratti di un territorio “che da sempre mette al centro dell’attenzione le politiche per i bambini e le famiglie, per i giovani e i minori, grazie a una serie di enti e associazioni no profit che sono fiore all’occhiello dell’intero sistema piemontese. Operatori e professionisti qualificati – ha detto sempre Preioni – capaci di dare al mondo del volontariato il giusto risalto che merita e noi dobbiamo essere al loro fianco”.

PREIONI: “GRAZIE AI CANONI IDRICI SI RISANANO I CONTI DEL VCO E SI RILANCIA IL TERRITORIO”

Con l’approvazione del rendiconto di gestione dell’anno 2020 da parte della Provincia del Vco, il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni esprime in una nota grande soddisfazione per il risultato ottenuto.
“Grazie agli introiti derivanti dalla legge sui canoni idrici recentemente approvata a Torino per volontà mia e del gruppo – dichiara Preioni – ieri l’ente provinciale ha potuto giungere a un importante traguardo, che altrimenti gli sarebbe stato precluso. Il risanamento dei conti è, infatti, presupposto per poter affrontare con serenità le sfide future. Ma i risultati concreti per i nostri concittadini sono già visibili, con opere quali la pulizia del verde pubblico o la manutenzione delle strade cui non si riusciva a metter mano da anni e il pagamento di fornitori che vantavano crediti da lungo tempo. Auguro al presidente Arturo Lincio di proseguire nella sua azione di risanamento di un territorio, il Vco, che merita di più. Il gruppo Lega Salvini che rappresento in Piemonte – conclude Preioni – continuerà a offrire tutto il supporto necessario”.

PREIONI: “FERMA OPPOSIZIONE ALLA CHIUSURA DELLA BIGLIETTERIA DELLA STAZIONE DI STRESA”

La possibile chiusura della biglietteria della stazione ferroviaria di Stresa arriva a Torino e anche il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte, Alberto Preioni, si unisce al coro di oppositori. Dopo le notizie circolate in queste ore sul probabile stop già a partire dal 26 marzo prossimo, Preioni spiega il perché della sua contrarietà. “La stazione stresiana è l’unica dove fermano i treni internazionali nella zona del lago Maggiore, penso per esempio all’Eurocity per la Svizzera, motivo per cui la ventilata chiusura del sito comporterebbe per i passeggeri grandi difficoltà a reperire informazioni circa le coincidenze per raggiungere altre località nelle vicinanze. Ma se la notizia fosse confermata – sottolinea Preioni – ne conseguirebbe anche che gli utenti sarebbero costretti a recarsi o a Verbania o ad Arona per acquistare un biglietto attraverso i canoni tradizionali”. Preioni annuncia, dunque, che la Lega Salvini si adopererà a ogni livello e in tutte le sedi per scongiurare questa sciagurata ipotesi, “perché la biglietteria ferroviaria – conclude il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte – non si riduce alla semplice stampa e rivendita di titoli di viaggio, ma è anche un utilissimo servizio di informazione, assistenza e supporto ai viaggiatori”.

Traguardo epocale per il Vco. 

12 milioni di canoni idrici vitali per bilancio e rilancio del territorio.

Torino -29-07-2020

"Epocale". Così  il Presidente del Gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni definisce la legge regionale sulla specificità montana del Vco e il trasferimento dei proventi dei canoni idrici – 12 milioni di euro – approvata oggi a Torino. Un iter lungo e complesso, giunto al traguardo dell'aula grazie alla tenacia della Lega Salvini e del suo primo firmatario, Preioni. "Un obiettivo storico che resterà per sempre - dichiara con soddisfazione - un traguardo concreto che tanti prima di noi avevano provato a raggiungere, senza però riuscirci. La pandemia ci ha rallentato, stravolgendo azioni e tempi dell'amministrazione, ma non fermato. Si trattava di risollevare le sorti di una piccola provincia montana, confinante con uno stato extraeuropeo, riconoscendole a livello economico quanto da tempo le spettava. Un riconoscimento, vale sottolinearlo, non una tantum, ma per sempre. L'approvazione della legge regionale “Disposizioni in ordine alle spese montane della Provincia del Vco e interventi a favore dei territori di montagna delle province piemontesi” che assegna in via stabile e definitiva l'incasso dei canoni idrici al Vco, come avviene già da decenni in Veneto e Lombardia, era in agenda dal primo giorno del nostro insediamento e con il cambio di governo ha sempre rivestito per il Gruppo Lega Salvini e per me in particolare, un carattere di urgenza valutate le implicazioni positive per gli abitanti".


Preioni entra nei particolari e spiega che "si tratta di una legge rivoluzionaria perché destina ogni anno 12 milioni al Vco, un territorio che da tempo era costretto a elemosinare piccole cifre. L'ente Provincia potrà così gradualmente uscire dalla situazione debitoria causata dai drastici tagli ai trasferimenti statali e iniziare finalmente a progettare. Lo spirito innovativo della nostra proposta sulla specificità montana - ribadisce Preioni - è in linea con le province gemelle di Sondrio e Belluno, dove una parte di quei milioni vengono gestiti direttamente dalla Regione. Verranno attribuite nuove funzioni all'amministrazione provinciale del Verbano Cusio Ossola, com'è nel nostro Dna federalista, perché sia più vicina alle esigenze dei cittadini. La Lega è attaccata ai territori e lo dimostra coi fatti, adoperandosi perché anche in quelli più piccoli e di frontiera gli abitanti possano usufruire di tutti i servizi essenziali, quali per esempio la manutenzione delle strade e la sicurezza degli edifici scolastici. Mai più, grazie a noi, comunità di serie B. La battaglia contro il Torinocentrismo resta comunque durissima, ma questa volta fa segnare un punto a favore delle realtà decentrate. Non c’è alcuna volontà di penalizzare altre province, sia ben chiaro, sono previste infatti forme di compensazione per quelle che non hanno diritto ai canoni idrici. Grazie alla legge approvata oggi vanno 6 milioni di euro ai territori montani di Torino, 3,5 a quelli di Cuneo e 500 mila euro a tutte le altre province. Dalla Lega ancora una volta un percorso lineare e tostissimo: dopo una prolungata analisi con le minoranze – sottolinea Preioni – siamo soddisfatti che alla fine, in coerenza con quanto avevano dichiarato al proposito, è stata presentata una legge da tutti, votata all’unisono, ben sapendo che per il Vco era una questione di sopravvivenza".



Nella nota Preioni ricorda che per il raggiungimento del traguardo “non sono stati chiesti diritti o privilegi per il Vco, ma si è compensato andando a normalizzare una situazione ingiusta. Mentre il Governo romano centralizza tutto e distribuisce risorse ai soliti noti, in Piemonte grazie alla Lega si punta sui territori attraverso leggi come questa che avranno ricadute locali economiche importantissime. E se quella odierna può essere considerata a tutti gli effetti un’iniezione estiva di fiducia per il Vco – conclude Preioni – un altro passaggio importante è previsto il prossimo inverno, quando voteremo il ddl sul Grande idroelettrico che porterà al territorio ulteriori due milioni di euro, per un totale di 14, ovvero il cento per cento dei canoni delle grandi derivazioni”.



Nota del Presidente del Gruppo Lega Salvini Piemonte, Alberto Preioni.

“Sui ritardi dei fondi post alluvione mi associo al grido d’allarme dei sindaci, che deve arrivare chiaro e forte a Roma.
Confido nel cambio di passo di Draghi”

“Sui fondi post alluvione mi associo alle prese di posizione che alcuni sindaci hanno espresso in queste ore, ma è evidente che il loro grido d’allarme deve arrivare forte e chiaro a Roma, dove l’ex esecutivo Conte è stato responsabile dei ritardi”. Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto Preioni, facendo il punto della situazione sugli stanziamenti statali relativi all'alluvione dell'ottobre 2020.

“Oggi più che mai è necessario fare chiarezza. Il compito della Regione – sottolinea Preioni – è stato quello di raggruppare i dati che i Comuni hanno recuperato dai loro cittadini e dalle imprese e stimare poi i danni sia della somma urgenza per la ricostruzione sia dei rimborsi. E questo è stato fatto. Il ruolo dell’amministrazione piemontese è finito sostanzialmente lì, perché chi deve mettere le risorse è il governo. Dal canto mio – aggiunge Preioni – ho più volte denunciato le mancanze dell’ex esecutivo giallorosso che avrebbe destinato 100 milioni, ma per tutto il Paese. Se a fronte di un miliardo di euro di danni in Piemonte, di cui 77 milioni per le somme urgenze, più il piano di ricostruzione e i danni a privati e partite Iva, da Roma sono arrivati solo 15 milioni, parliamo dello 0,15 per cento, qui c'è qualcuno che ha giocato coi numeri, e non siamo certo stati noi. Il governatore Cirio è commissario straordinario con poteri ordinari e senza portafogli, in occasioni di emergenza come queste è lo Stato che deve intervenire. Al proposito ricordo anche che i Comuni piemontesi colpiti dall’alluvione del 2019 stanno ancora aspettando 100 milioni. In relazione all’evento dello scorso anno – annuncia Preioni – fonti del nuovo governo ci hanno garantito che entro la fine del mese di marzo dovrebbero giungere i 77 milioni per le somme urgenze, così come sembrerebbero garantiti, seppur un po’ più avanti, anche i 200 per la ricostruzione. Poi ci sono i danni a privati e aziende che ammontano a circa 700 milioni. Roma deve rimpinguare in maniera importante il capitolo calamità naturali-Protezione civile: bene che sia stato riconosciuto lo stato di calamità per il Piemonte, ma se vogliamo dare risposte concrete a cittadini e imprese, è necessario voltare pagina. Confidiamo che il nuovo governo Draghi, dove anche la Lega è protagonista, sia più vicino ai territori e alle regioni e che cambi passo rispetto a Conte. Le premesse ci sono”.

Infine, è lo stesso Preioni a puntualizzare circa i 7 milioni e mezzo di euro che vanno oggi a ripagare esclusivamente i danni strutturali alle prime case. “Si tratta di soldi aggiuntivi messi per buona volontà dalla Regione Piemonte che, non potendo assolvere a tutte le emergenze per una questione di fondi limitati delle proprie casse, ha deciso in questa prima fase di dedicarsi a chi, appunto, ha subito danni all’abitazione. E’ un qualcosa in più, ma per saldare tutto e tutti, ripeto, bisogna che Roma finanzi con centinaia di milioni di euro il capitolo dello stato di calamità di Regione Piemonte. Questa è l’unica strada”.



“Bollette
delle strutture per anziani pagate coi proventi della legge sul
grande idroelettrico”

“I primi proventi del grande idroelettrico saranno destinati al
pagamento delle bollette delle nostre Rsa: un segno tangibile nei
confronti di una rete di assistenza fondamentale per gli anziani”.
Lo dichiara il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte Alberto
Preioni, dopo l’intenzione manifestata dall’assessore Matteo
Marnati di fronte alla commissione Energia e Ambiente.

“Con la monetizzazione dell’energia gratuita, circa 6 milioni e 600 mila
euro per tutto il Piemonte derivanti dalla legge regionale che
abbiamo recentemente approvato sulle grandi derivazioni
idroelettriche, dighe, invasi e bacini artificiali che andranno a
bando – spiega Preioni – pagheremo la quasi totalità delle
bollette elettriche delle nostre Rsa, sia pubbliche sia convenzionate
col pubblico. Si tratta di risorse che vanno al territorio
provinciale per il biennio 2020-2021, un aiuto concreto – dice
ancora Preioni – fortemente voluto da questa amministrazione e in
primis dal gruppo Lega per andare a compensare la situazione di
perdita in cui versano le casse di questi presidi fondamentali per i
nostri anziani e fortemente colpiti dall'emergenza da Coronavirus.
Presidi che oggi hanno meno utenti, perché le famiglie tendono a
tenere a casa i loro cari per la paura del contagio. Dopo il grido
d’allarme lanciato da alcune Rsa, siamo subito intervenuti
altrimenti parecchie di loro avrebbero rischiato di dover portare i
libri contabili in tribunale. Per quanto riguarda il Vco – afferma
il presidente del gruppo Lega Salvini Piemonte – alle Rsa sarà
destinata la quota di 1 milione e 400 mila euro, ma se questi soldi
non saranno completamente assorbiti, chiederemo che si possano le
pagare bollette elettriche delle scuole. Pagare le bollette
elettriche degli istituti scolastici – conclude Preioni –
rappresenta la linea che intendiamo seguire nei prossimi anni”.

Nella nota Preioni sottolinea che “si tratta di una misura sociale che
vede la Lega e il centro destra in prima linea, perché se per anni
era sembrato che solo la sinistra sapesse guardare al sociale, ora
non è più così. Le file della gente ai banchi alimentari
raddoppiate, sono una drammatica testimonianza della situazione
attuale mal gestita dal governo centrale. Come Lega ci impegneremo
nel bilancio di previsione della Regione a inserire nuove risorse
verso chi non ce la fa più ad arrivare a fine mese”.

“Grazie alla Regione, che ha assegnato poco meno di un milione di euro, 15 Comuni piccoli e grandi del VCO potranno metter mano a opere pubbliche che erano bloccate da tempo per mancanza di fondi.

Un intervento concreto che è segnale dell'attenzione prestata nei confronti degli enti locali, falcidiati dall'emergenza in atto. Dalla parte dei cittadini, la Lega dimostra nuovamente coi fatti la sua vicinanza ai territori. Il lavoro di questa amministrazione prosegue a testa bassa, con l'obiettivo di restituire energie economiche alle nostre province piemontesi”. Lo dichiara Alberto Preioni, presidente gruppo Lega Salvini Piemonte, dopo il rifinanziamento da parte della giunta della legge regionale 18/84.