ORDINE DEL GIORNO APPROVATO: “VIOLENZA SULLE DONNE, IL RISPETTO SI INSEGNI GIA’ A SCUOLA”

Nel corso del consiglio regionale aperto dedicato alla prossima Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, la Lega ha annunciato un ordine del giorno sull’argomento poi approvato dall’aula.

“La violenza nei confronti delle donne – sottolinea Sara Zambaia, prima firmataria dell’odg leghista – non è soltanto fisica. Sono soprusi gravi anche le aggressioni verbali, quelle psicologiche, le minacce, i ricatti, le persecuzioni. Gli abusi psicologici sono senza dubbio tra i più subdoli. Fornire prove inconfutabili di una violenza di tale specie, che porta chi la subisce all’isolamento e all’indebolimento, non è affatto semplice e molte volte la paura di non essere credute spinge a rinunciare alla denuncia”.

“La battaglia contro la violenza di genere non deve assumere alcun colore politico – precisa Letizia Nicotra, consigliera regionale della Lega, che ha lavorato con Zambaia all’ordine del giorno ‘Prevenzione e contrasto alla violenza psicologica nell’ambito della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne’ -, ma vederci tutti uniti verso un unico obiettivo. Non posso però che essere orgogliosa del ‘Codice rosso’, oggi realtà grazie all’assiduo impegno della Lega in Parlamento”.

“Non possiamo, dunque, affermare che non vi si stata legislazione, sia nazionale che regionale, negli ultimi anni sulla violenza contro le donne. Anche dal punto di vista della sensibilizzazione – continua Zambaia – si stanno compiendo passi in avanti, ma molto resta ancora da fare”.

“Partendo dall’assunto che servirebbe una vera e propria rivoluzione culturale per combattere questa piaga sociale – concludono Zambaia e Nicotra -, abbiamo presentato un odg con il quale chiediamo l’inserimento, nell’ambito dell’educazione civica, di progetti specifici che educhino le nuove generazioni al rispetto per il prossimo in generale e per la donna in particolare”.